Organi collegiali A.S. 2018/2019

 

Il Consiglio d’Istituto

E’ l’organo dove sono rappresentate tutte le componenti della comunità scolastica (docenti, alunni, genitori, personale Ata), regolarmente elette, e il Dirigente Scolastico, membro di diritto. Presieduto da un rappresentante dei genitori, definisce gli indirizzi generali per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione. Delibera riguardo la gestione finanziaria della scuola, su proposta della Giunta Esecutiva determina le forme di autofinanziamento.

  • Dirigente Scolastico: Dott.ssa Monia Casarano
  • Presidente: ing. Carlo CARAFA
  • Vice Presidente: Dr. Enzo Benedetto PRIMICERI
  • Segretario: Prof. Roberto CILIBERTI
  • Docenti: Proff. Ciliberti Roberto, Buellis Anna Lucia, Casarano Maria Cristina,  D'Ormea Maria Pia,  Pennetta Stefano, Panarese Paola, Pellegrino Mirella, Preite Rosa Cosima
  • Genitori: Sigg. Carlo Carafa, Marco Vincenzo Pagliara , Rossella Rizzello, Enzo Benedetto Primiceri 
  • Personale A.T.A.: Sig. Mauro Pino
  • Alunni: Giovanni Claudio Bisanti, Marta de Matteis, Clara Nuziato, Alberto Passaseo.

 

La Giunta Esecutiva

La giunta esecutiva ha il compito di predisporre le proposte di deliberazione del Consiglio d’Istituto.

 

  • Dirigente Scolastico: Dott.ssa Monia Casarano
  • Direttore Servizi Generali Amministrativi: Sig.ra G. Vigna
  • Docenti: Prof. Roberto CILIBERTI
  • Personale A.T.A.: Sig. Mauro PINO
  • Genitori: sig.ra Rossella RIZZELLO
  • Alunno: sig. Giorgio COLITTI

 

Il Collegio dei Docenti

Formato da tutti i docenti e presieduto dal Dirigente Scolastico, è responsabile della elaborazione dell’offerta formativa; definisce i criteri generali della progettazione educativa e didattica, ne determina gli obiettivi, i tempi di attuazione e i relativi strumenti; promuove l’adozione di metodologie e tecniche didattiche innovative. Definisce i criteri di valutazione della scuola e valuta la sperimentazione e l'attuazione di forme di flessibilità organizzativa e didattica. Provvede all’adozione dei libri di testo e definisce il piano di formazione del personale docente. Il Collegio dei docenti si articola in Dipartimenti per area disciplinare e si avvale di commissioni nominate al suo interno con funzione istruttoria.

 

I Dipartimenti

Il Dipartimento è il centro del confronto e della ricerca didattica. Ad esso è demandata la ricerca di strategie metodologico-didattiche innovative per rendere la trasmissione del sapere funzionale all’apprendimento e, più specificatamente, allo sviluppo di competenze. Il Dipartimento è la sede della riflessione sulla valutazione. Pertanto è di fondamentale importanza poter progettare prove comuni per classi parallele e effettuare un confronto sull’applicazione delle griglie di valutazione. In particolare, i dipartimenti definiscono gli obiettivi cognitivi di ogni disciplina e gli standard di apprendimento, predispongono griglie di misurazione delle prove, concordano principi e modalità nella programmazione disciplinare, offrono indicazioni per gli interventi di approfondimento e di recupero, stabiliscono il livello minimo di competenze per accedere alla classe successiva, assicurando omogeneità di valutazione. A tal fine stabiliscono tipologia e numero minimo di prove e criteri di valutazione.

Il Consiglio di classe

E’ formato da tutti i docenti della classe ed ha la responsabilità della progettazione didattico-educativa e la funzione di valutazione degli alunni. Il Consiglio di classe definisce gli obiettivi del percorso educativo in termini di conoscenze e competenze trasversali; fa dell’allievo il centro del processo di insegnamento-apprendimento; controlla la corrispondenza tra il lavoro eseguito in classe e quanto richiesto agli alunni in termine di verifiche, interrogazioni e carichi di lavoro; promuove la stima e il rispetto reciproci in un clima di solidarietà, di lealtà, non di antagonismo, ma di costruttiva competizione; richiama al rispetto delle regole, nate dalla condivisione e dal confronto; abitua a non considerare mortificante l’insuccesso, ma a recuperarne anche il valore positivo come occasione di crescita; predispone attività di sostegno e di approfondimento; garantisce a tutti gli allievi pari opportunità di apprendimento e di partecipazione e si attiva perché ciascuno realizzi il suo potenziale e si senta apprezzato; programma le attività curricolari ed extracurricolari a cui partecipa la classe.

Le assemblee di classe degli alunni, costituite dagli alunni di ciascuna classe, eleggono due membri quali rappresentanti di classe e componenti del Comitato degli Studenti. Le assemblee di classe dei genitori, composta dai genitori degli alunni di ciascuna classe, eleggono due membri quali rappresentanti di classe e componenti del Comitato dei genitori.

 

Il Comitato studentesco

E’ composto dagli studenti eletti dalle assemblee di classe e dagli studenti eletti nel Consiglio d’Istituto. Favorisce il raccordo tra le Assemblee di classe, l’Assemblea d’Istituto e il Consiglio d’Istituto. A tal fine, coordina le richieste delle classi, formula proposte in merito ad iniziative sociali, culturali e sportive che interessino gli studenti e collabora con il Collegio dei docenti, con il Comitato dei genitori e con i Comitati studenteschi di altri Istituti al fine di valorizzare la scuola come centro di promozione sociale e culturale. Il Comitato richiede la convocazione dell’Assemblea d’Istituto, propone l’ordine del giorno e ne garantisce lo svolgimento ordinato.

Il Comitato dei genitori

E’ composto dai genitori degli alunni eletti dalle assemblee di classe e dai genitori eletti nel Consiglio d’Istituto. Il Comitato collabora a rendere efficace la comunicazione scuola-famiglia, sostiene le proposte dei genitori nel Consiglio d’Istituto, promuove iniziative culturali autonome ed attività che si svolgono nei locali dell’Istituto, favorisce i contatti con le componenti sociali per integrare la scuola nel territorio, avanza proposte per attività di orientamento e per la realizzazione di scambi culturali.

 

Organo di garanzia (art. 5, c. 2, Statuto delle studentesse e degli studenti): (da eleggere)

Eletto dal Consiglio d’Istituto, è composto dal Dirigente Scolastico, un rappresentante degli studenti, un rappresentante dei genitori, un rappresentante del personale non docente.

E’ chiamato a decidere su eventuali conflitti che dovessero sorgere all’interno della Scuola circa la corretta applicazione dello Statuto.

 

La Consulta degli studenti

Gli studenti che rappresentano l’Istituto a livello provinciale sono due, eletti dagli alunni della scuola; essi garantiscono il collegamento tra il proprio Istituto e gli altri Istituti esistenti in provincia, favorendo il più ampio confronto e la massima collaborazione.

Notizie

INVITO alla cerimonia di consegna degli ATTESTATI CAMBRIDGE

30 Ott, 2019

Cari genitori, 

siamo davvero fieri dei risultati ottenuti dai nostri studenti e…

Consegna libri di testo

17 Ott, 2019

 

Foto evento

Settimana DISLESSIA 10-11 ottobre 2019

30 Set, 2019

      

  • Le FOTO dell'EVENTO

Orario Lezioni Classi Prime in data 16/09/2019

14 Set, 2019
  • Si comunica che, in data 16 Settembre 2019, primo giorno di lezione, le…

ELENCO CLASSI PRIME

04 Set, 2019

AVVISO: si comunica che gli elenchi delle CLASSI PRIME sono affissi presso la sede…

Calendario ATTIVITA' e impegni collegiali - settembre 2019

03 Set, 2019
  • Circolare n. 1: calendario attività e impegni collegiali - settembre 2019

Auguri del Direttore Generale per l'avvio del nuovo anno 2019-2020

01 Set, 2019

Al via il nuovo anno scolastico 2019/20!

Alle spalle la solita estate infuocata:…

Adattamento calendario scolastico 2019 - 20

14 Ago, 2019

CALENDARIO SCOLASTICO 2019 - 20

- INIZIO LEZIONI: 16 settembre 2019

- TERMINE…

Calendario Esami di recupero debiti formativi alunni con sospensione del giudizio

19 Lug, 2019

URP

Istituto Istruzione Superiore  "Rita Levi Montalcini"

Via Ruffano - 73042 Casarano (LE)

Tel: 0833505051

Fax: 08335023468

PEO: LEIS011005@istruzione.it

PEC: LEIS011005@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. LEIS011005
Cod. Fisc. 81003290756
Fatt. Elett. UFWVIX

Area riservata